Videosorveglianza e Rapporti di Lavoro


Torniamo al tema della Videosorveglianza nel mondo del Lavoro,  rimandando al nostro SMBlog per una visione complessiva del nuovo Provvedimento datato 8 aprile 2010.

Premesso che
  • occorre evitare riprese particolareggiate nei casi in cui le stesse non sono indispensabili in relazione alle finalità perseguite
  • la localizzazione delle telecamere e le modalità di ripresa devono essere determinate nel rispetto dei principi di necessità, proporzionalità e finalità.
Vediamo quali accorgimenti adottare in concreto quando le telecamere possono riprendere anche l’attività lavorativa.

Riprese Vietate
Nelle attività di sorveglianza occorre rispettare il divieto di controllo a distanza dell’attività lavorativa, pertanto è vietata l’installazione di apparecchiature specificatamente preordinate alla predetta finalità.
Vietate, quindi, le riprese al fine di verificare l’osservanza dei doveri di diligenza stabiliti per:
  • il rispetto dell’orario di lavoro
  • la correttezza nell’esecuzione della prestazione lavorativa (ad es. orientando la telecamera sul badge).
Riprese consentite
Quando la videosorveglianza è resa necessaria da esigenze organizzative o produttive, ovvero è richiesta per la sicurezza del lavorovanno osservate le garanzie previste in materia di lavoro: in tali casi, ai sensi dell’art. 4 della L 300/1970, gli impianti e le apparecchiature, “dai quali può derivare anche la possibilità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori, possono essere installati soltanto previo accordo con le rappresentanze sindacali aziendali, oppure, in mancanza di queste, con la commissione interna. In difetto di accordo, su istanza del datore di lavoro, provvede l’Ispettorato del lavoro, dettando, ove occorra, le modalità per l’uso di tali impianti” (v., altresì, artt. 113 e 114 del Codice; art. 8 l. n. 300/1970 cit.; art. 2 d.lg. n. 165/2001). Scarica il Modello per rivolgersi alla Direzione Provinciale del Lavoro di Milano.

Luoghi di ripresa
Le garanzie sopra indicate vanno osservate sia all’interno degli edifici, sia in altri contesti in cui è resa la prestazione di lavoro, come, ad esempio, nei cantieri edili o con riferimento alle telecamere installate su veicoli adibiti al servizio di linea per il trasporto di persone (artt. 82, 85-87, d.lg. 30 aprile 1992, n. 285, “Nuovo codice della strada”) o su veicoli addetti al servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza (taxi) per trasporto di persone (le quali non devono riprendere in modo stabile la postazione di guida, e le cui immagini, raccolte per finalità di sicurezza e di eventuale accertamento di illeciti, non possono essere utilizzate per controlli, anche indiretti, sull’attività lavorativa degli addetti).

Sanzioni
Il mancato rispetto di quanto sopra prescritto comporta l’applicazione della sanzione amministrativa stabilita dall’art. 162, comma 2-ter, del Codice, ovvero il pagamento di una somma da € 30.000 a € 180.000.
L’utilizzo di sistemi di videosorveglianza preordinati al controllo a distanza dei lavoratori o ad effettuare indagini sulle loro opinioni integra la fattispecie di reato prevista dall’art. 171 del Codice (Rinvio all’Art.38 Statuto dei Lavoratori)

Riprese a scopi divulgativi o di comunicazione aziendale
Sotto un diverso profilo, eventuali riprese televisive sui luoghi di lavoro per documentare attività od operazioni solo per scopi divulgativi o di comunicazione istituzionale o aziendale, e che vedano coinvolto il personale dipendente, possono essere assimilati ai trattamenti temporanei finalizzati alla pubblicazione occasionale di articoli, saggi ed altre manifestazioni del pensiero.
In tal caso, alle stesse si applicano le disposizioni sull’attività giornalistica contenute nel Codice (artt. 136 e ss.), fermi restando, comunque:
  • i limiti al diritto di cronaca posti a tutela della riservatezza,
  • l’osservanza del codice deontologico per l’attività giornalistica
  • il diritto del lavoratore a tutelare la propria immagine opponendosi, per motivi legittimi, alla sua diffusione (art. 7, comma 4, lett. a), del Codice).
About these ads

Tag:, , , , , , ,

About SMBlog

Paolo Mazzolari è nato a Cremona, l’8 ottobre del 1968 Vive e lavora a Milano. Professional Dopo il diploma al Liceo Scientifico si laurea in Giurisprudenza con tesi su “Internet e Diritto d’autore”. Nel 2003 consegue un Master in ICT Law presso la European School of Economics. Nello stesso anno fonda Studio Mazzolari (www.mazzolari.eu) che si occupa di Data Protection (Privacy) Legal Consulting e Formazione per PMI ed Enti pubblici.

8 responses to “Videosorveglianza e Rapporti di Lavoro”

  1. Giuseppe says :

    Scusate, ma quindi per tutti gli impianti di videosorveglianza bisogna avere la autorizzazione dell’ispettorato del lavoro??!!
    Io sono un ragioniere con diversi clienti che si sono dotati di tali impianti (bar, capannoni, etc.) e adesso li sto convincendo che bisogna adeguarli alle norme previste dal Garante. Ma se hanno già montato gli impianti, li dovrebbero smontare per poi ottenere l’autorizzazione dell’ispettorato?
    E per le imprese senza dipendenti?
    Ps: complimenti per il blog.

  2. SMBlog says :

    Caro Giuseppe,

    anzitutto grazie dei complimenti, fanno sempre bene.

    Poi: il passaggio dalla Direzione Provinciale del Lavoro obbligatorio solo per quegli impianti attraverso i quali possibile ANCHE la ripresa dell’attivit lavorativa. Se impianti del genere sono privi di tale autorizzazione, la cosa migliore spegnerli e presentare domanda alla DPL.

    Buona giornata,

    Paolo Mazzolari

    Il giorno 19/mag/2011, alle ore 19.15,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 107 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: